giovedì 22 settembre 2011

UARS cadrà il 23 settembre? Tracciamento in tempo reale (o quasi)

Si chiama Upper Atmosphere Research Satellite (UARS) il veicolo spaziale NASA che sta per rientrare nell'atmosfera terrestre disintegrandosi, Esso attraverserà probabilmente anche l'Italia, e alcuni suoi frammenti potrebbero non disgregarsi completamente prima di raggiungere il suolo, pertanto la Protezione Civile è allertata. 

"Sulla base degli ultimi dati forniti dall’Agenzia Spaziale Italiana (ASI), la previsione di rientro sulla terra è centrata intorno alle 19:15 (ora italiana) di venerdì 23 settembre, con una finestra di incertezza che si apre alle ore 13:00 del 23 settembre e si chiude alle ore 05:00 del 24 settembre. All’interno di questo arco temporale, non è ancora possibile escludere la remota possibilità che uno o più frammenti del satellite possano cadere sul nostro territorio"
Fonte e Maggiori informazioni sul sito della Protezione Civile Italiana.
Nel frattempo (prima del rientro) è possibile vederne la rotta in tempo reale sul sito: http://spacetrack.xientific.info/#tracker
Per vedere il satellite UARS:
1) selezionare "100 (or so) Brightest" su Filter By Type
2) scrivere  "UARS" nella barra Filter by name or ID.
Nello stesso sito è possibile vedere in tempo reale il tracciamento di molti altri satelliti e oggetti (più di 6000). 

Un'altro sito che mostra il tracciamento è: www.n2yo.com

Su www.aero.org sono indicate informazioni aggiornate in tempo reale sulla rotta del rientro.

Sul sito di Thierry Legault è invece possibile vedere le immagini telescopiche ed il video del satellite in avvicinamento.

Per chi volesse approfondire il lato "sensazionalistico" della notizia segnalo un link sul blog  "Il Disinformatico".

*Aggiornamento (23 settembre 2011): Considerato il crescente interesse per UARS, alcuni di questi siti potrebbero essere non raggiungibili a causa dell'enorme traffico.
Per aggirare il problema si può installare Google EARTH e si può scaricare il file KMZ con l'elenco dei Satelliti da qui (AGI) In questo modo selezionando il satellite UARS è possibile vedere il percorso teorico del satellite almeno sino a quando inizierà a disintegrarsi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA