mercoledì 3 agosto 2011

Errore: SMTP cannot transfer messages with partial final lines. (#5.6.2)

Questo errore si presenta quando invii una mail con il tuo client di posta elettronica e il server SMTP del tuo provider ti invia una mail di risposta (MAILER-DEMON) del tipo:

Hi. This is the qmail-send program at ***.****.***
I'm afraid I wasn't able to deliver your message to the following addresses.
This is a permanent error; I've given up. Sorry it didn't work out.
<indirizzomail@***.***>:
<indirizzomail@***.***>: SMTP cannot transfer messages with partial final lines. (#5.6.2) 

Cercando in rete ho appreso che pare essere un problema (bug) del software "server di posta" Qmail versione 1.43 il quale probabilmente è utilizzato dal tuo fornitore del servizio di posta elettronica per smistare le tue email.
Questo problema si verifica quando l'ultima linea della tua email NON ha un "invio a capo" (newline  "\n" ). Infatti Qmail NON accetta email che NON terminano con un carattere di fine linea. 
La soluzione più veloce quindi consiste nell'inserire un invio a capo alla fine della mail.
Ovviamente sarebbe buona norma che il fornitore del servizio provvedesse a correggere questo bug applicando la patch opportuna.

ESPERIENZA PERSONALE:
Attenzione il mancato "invio a capo" potrebbe non risiedere nel testo del messaggio email, bensì nel testo dell'avvertimento o "disclaimer" che il vostro sistema di posta aggiunge automaticamente alla vostra email.
Il "disclaimer" è quel testo che si inserisce in fondo alla mail per indicare la confidenzialità della email. Ad esempio:
" *** Privacy *** : chi riceve il presente messaggio e' tenuto a verificare che lo stesso non gli sia pervenuto per errore. In tal caso e' pregato di avvisare immediatamente il mittente e, tenuto conto delle responsabilita' connesse all'indebito utilizzo e/o divulgazione del messaggio e/o delle informazioni in esso contenute, voglia cancellare l'originale e distruggere le varie copie o stampe."
Il disclaimer può essere configurato nel client di posta elettronica: Outlook express, Thunderbird, ecc.
Oppure (in certi casi) può essere configurato direttamente nel pannello di gestione del dominio di posta messo a disposizione dal tuo provider (come si può vedere in figura NON ci sono indicazioni su come deve terminare il disclaimer).

Quindi è opportuno verificare sia sul client sia sul pannello di controllo se esiste un messaggio di "disclaimer" attivo e se contiene un "fine linea". 
Nell'esempio sopracitato vuol dire che bisogna sempre premere invio alla fine della frase: [...] copie o stampe." 
Personalmente ho avuto problemi in particolare con un noto provider di posta elettronica presente in italia che evidentemente ha i propri server QMAIL non tutti allineati sulla stessa versione (probabilmente alcuni con e altri senza bug), per cui il problema si presentava in modo casuale (!) A volte la mail partiva, altre volte no, alcuni account presentavano il problema altri no, pur essendo configurati tutti allo stesso modo. Curiosamente il problema appariva utilizzando il server SMTP.*******.net autenticato mentre NON appariva mai utilizzando il server RELAY.*******.net  NON autenticato.
Ho risolto il problema totalmente inserendo un "fine linea" nel testo del disclaimer da "pannello di controllo".


©RIPRODUZIONE RISERVATA

AMAZON PRIME e PRIME VIDEO