mercoledì 9 febbraio 2011

QUELLI CHE IL PC... Certi utenti ne fanno di tutti i colori! Alcune storie divertenti.

Spesso alcuni utenti ingenui o sprovveduti compiono azioni che spiazzano o fanno domande decisamente imbarazzanti

COME QUELLA VOLTA CHE...





1) "MELIUS ABUNDARE QUAM DEFICERE" (meglio abbondare che scarseggiare)
Un utente ha collegato al proprio Personal Computer (PC) la stessa stampante con 2 cavi differenti, ovvero sia con cavo parallelo sia con cavo USB. Come dire meglio abbondare che scarseggiare, il doppio collegamento non era stato fatto per questioni di compatibilità con certi programmi o per altre motivazioni tecniche, ma semplicemente perché (testuali parole dell'utente): "avanzava un cavo e non sapevo dove metterlo"...

2) SFATICATO!
Utente (al telefono)"La stampante non stampa più?! Però questa mattina funzionava!" 
Tecnico (al telefono): "Ma adesso è accesa?" 
Utente"... ... adesso ... no."
Tecnico"ACCENDILA!!! (sigh)"

3) I DETTAGLI CONTANO
Mi hanno chiamato perché: "il PC non funzionava" ... e poi avevano solo spento il monitor!


4) TROPPA FRETTA!
L'utente voleva cancellare un documento dalla coda di stampa e invece ha eliminato completamente la stampante dal sistema operativo.

5) BEATA INGENUITA'...
Utente: "Posso vedere il mio PC in rete da un'altro computer?"
Tecnico: "Certo, basta cercarlo per nome o per indirizzo IP (il tuo si chiama così: PC1  e l'IP è questo 192.168.1.1). Fai così (...seguono istruzioni)"
Utente: "Non lo trovo..."
Tecnico: "Strano? ! Ma hai fatto come ti ho detto?"
Utente: "Sì, ma non lo trovo lo stesso!"
Tecnico: "Il tuo PC è acceso?"
Utente: "No!!!"
Tecnico: "...accendilo..."


6) COME PERDERE TEMPO INUTILMENTE ...
Utente (al telefono): "Il PC è spento e non si accende"
Tecnico (al telefono): "premi il pulsante di accensione sul PC, si accende qualche led?"
Utente: "si accende una luce gialla poi diventa arancione però lo schermo è nero!"
Tecnico: "prova a premere il pulsante di accensione sul PC per 5 secondi per spegnerlo completamente e poi lo ri-premi 1 volta per accenderlo"
Utente: "è tutto come prima, si accende una luce gialla, poi diventa arancione però lo schermo è sempre nero!"
Tecnico: "strano ... prova di nuovo a premere il pulsante  per 5 secondi ( 1..2..3..), ok, ora ri-premilo 1 volta sola per 1 secondo."
Utente: "niente da fare!"
Tecnico: "? ... ? mi spieghi bene che tasto stai premendo?"
Utente: "si, è un tasto con un cerchio sotto lo schermo"
Tecnico: "come SOTTO LO SCHERMO??? ma ti ho chiesto di premere il pulsante di accensione del PC non quello dello schermo ! ....(sigh)"

7.1) LE STAMPANTI QUESTE SCONOSCIUTE.
Utente: "Ma è mai possibile... è la terza volta che mando in stampa lo stesso documento, qui dice che l'ha stampato ma non viene fuori niente ?!! @#!!"
Tecnico: "Posso vedere? Uhm.. ma stai inviando le stampe nella stampante dell'ufficio qui a fianco !"

7.2) LE STAMPANTI QUESTE SCONOSCIUTE BIS.
Utente (al telefono): "ho installato il software ma XP non la riconosce"
Tecnico (al telefono): "ok, il cavo USB è collegato al PC e alla stampante ?"
Utente: "si"
Tecnico: "ok, scarico il driver e lo installo..... "
Tecnico: "strano, non la riconosce! prova a staccare e riattaccare il cavo "
Utente: "fatto"
Tecnico: "non, non la vede. La stampante è accesa? Il cavo USB è collegato bene? "
Utente: "si,si "
Tecnico: "niente da fare, possiamo cambiare porta USB"
Utente: "ok , l'ho cambiata "
Tecnico: "stranissimo, XP non vede la stampante! quella stampante possiede altre porte di connessone?"
Utente: "ci guardo... oh, sì abbiamo attaccato il cavo USB alla porta ETHERNET della stampante... adesso lo sposto"
Tecnico: "Sì, adesso vedrai che funziona!!!" 

 
8) QUESTE EAMIL !!!
Utente: "non capisco l'indirizzo E' GIUSTO ma la mail mi torna indietro con un messaggio di errore ..."
Tecnico: "...", "..." , "OK qual è il messaggio?"
Utente: "adesso te la invio...", "comunque, mi dice che non ha trovato l'indirizzo, eppure...", "AHHH, ma ha cambiato indirizzo!!!", "risolto, grazie"
Tecnico: "figurati"



MA ANCHE LE AZIENDE DI INFORMATICA NE COMBINANO DI BELLE!!!

1) ENORME gaffe di MICROSOFT 
Per Windows 8 Microsoft lancia una nuova applicazione che consente di scrivere espressioni matematiche sullo schermo similmente ad una penna a inchiostro (INK) e di fare calcoli matematici (calcULATOR)... 
...Peccato che l'abbiano chiamata INKULATOR

...poi accortisi della gaffe l'hanno rinominata KANAKKU che in lingua tamil (?!) significa "matematica".

2) Anche ADOBE però... 
Nella scelta dei nomi delle applicazioni le grandi aziende di software non sembrano prestare troppa attenzione, così può capitare che un nome apparentemente innocuo in inglese abbia assonanze divertenti in altre lingue come ad esempio Adobe KULER.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

giovedì 3 febbraio 2011

I migliori software/servizi gratuiti disponibili? The Winner is...

Attenzione: alcuni di questi servizi potrebbero essere gratuiti solo per uso personale e NON commerciale o con funzioni limitate.
SOFTWARE:
* UltraVNC - utilissimo per prendere il controllo remoto dei PC presenti all'interno di una rete locale (LAN). 
* LogMeIn (Free) - adatto a controllare da remoto i PC presenti sia all'interno di una rete locale (LAN) sia su rete esterna (WAN). Funziona attraverso un collegamento Internet ed è  potenzialmente utilizzabile anche come sistema per effettuare Telelavoro. Leggi: LogMeIn Free: accesso remoto al tuo PC via internet
* Google Chrome - Browser ottimizzato per navigare velocissimo in Internet.   
* Mozilla Thunderbird - Client di posta elettronica completo e newsreader. Espandibile con numerosi Plugin (fra cui l'Agenda/Calendario Lightning). 
* Stickies - Software per la creazione e la gestione di Promemoria virtuali (rettangolini gialli / verdi / ecc.) con cui tappezzare di annotazioni il desktop del proprio PC e quello degli altri utenti della rete locale (infatti si possono spedire sia in LAN, sia tramite email). Leggi: Stickies: note e promemoria coloratissimi sul desktop
* EssentialPim Free - Agenda elettronica con calendario perpetuo, gestione compiti, annotazioni e contatti.
* Zeroshell - distribuzione software italiana basata su linux da installare su un vecchio PC per trasformarlo in router, bridge, firewall. Leggi: Zeroshell: un Router - Bridge Firewall italiano
* FreeNAS - distribuzione software basata su linux da installare su un PC di recupero per trasformarlo in disco di rete (Network Attached Storage - NAS). Leggi: FreeNAS - creare un disco di rete a costo zero


SERVIZI WEB:
* Mikogo - Server per condividere il proprio Desktop con altri partecipanti e quindi effettuare meeting online o assistenza remota.
* I-DRIVE Basic - Software per effettuare, attraverso Internet, il backup online dei propri files, avendo a disposizione 5 Gb di spazio. 
* CALAMEO - Servizio online che permette di pubblicare e rendere "sfogliabili" e condivisibili: documenti, manuali, cataloghi, listini, ecc.


©RIPRODUZIONE RISERVATA

martedì 1 febbraio 2011

E-virus (parte II):☠️ Forse il PC è infettato... come accertarne la presenza?


Come verificare la presenza di virus o malware nel proprio computer?
A seconda del livello di operatività del PC si può agire in vari modi:


A) Se è possibile avviare e inserire login e password.

In questo caso si possono utilizzare alcuni tool:



1) Utilizzando il tool gratuito GMER è possibile sia verificare se è presente un rootkit, sia disabilitare e/o rimuovere il servizio/processo incriminato (E-virus) dalla memoria e dal successivo avvio. Per riconoscere i servizi/processi contenenti E-virus è opportuno cercare sono files con nomi astrusi (ad esempio: rytrewxz.dll). GMER solitamente li segnala in rosso e/o specifica l'attributo (***hidden***) che significa "file nascosto all'utente". Nel caso in cui compaia il messaggio: “WARNING!!! GMER has found system modification, which might have been caused by ROOTKIT activity. Do you want to fully scan your system?” è evidente che GMER ha individuato unrootkit nel sistema e chiede di iniziare la scansione completa del PC.




2) Premendo contemporaneamente i tasti CTRL + ALT + CANC e accedendo al TASK MANAGER (Gestione Attività di Windows) si possono vedere tutti i processi presenti in memoria e individuare i processi che hanno nomi casuali simili a quelli indicati nel caso (1), eventualmente è possibile "Terminarli" cioè eliminarli temporaneamente dalla memoria.



3.1) Utilizzando il tool gratuito McAfee STINGER è possibile sia individuare, sia rimuovere i più comuni E-VIRUS. La procedura è automatica in quanto il tool rileva sia infezioni in atto (files presenti in memoria), sia tracce e files presenti sui dischi fissi analizzati. Il tool mostra quali e quanti "problemi" è riuscito ad individuare e provvede ad eliminarli.




3.2) Utilizzando un tool gratuito appositamente creato per i ROOTKIT, è possibile sia individuare, sia rimuovere automaticamente i più comuni Rootkit (come ad esempio Trojan.Zeroaccess). Ecco ad esempio:

3.3) Utilizzando un anti-malware per individuare ed eliminare Malware o Adware indesiderato, presente sul PC, come ad esempio:
3.4) Utilizzando un software anti-exploit per individuare ed eliminare le vulnerabilità software (exploit) presenti sul PC.  Questi software tentano di mitigare le conseguenze degli attacchi "zero day", ossia di quelle aggressioni che iniziano nel "giorno zero", subito dopo la scoperta di una vulnerabilità. Ecco alcuni software specifici:
3.5)  Inviando i file o gli allegati email sospetti ad un servizio web che effettua l'analisi antivirus in tempo reale. Ad esempio il sito VirusTotal.com esamina gratuitamente il file inviato utilizzando più di 50 motori antivirus contemporaneamenteVirustotal fornisce un Windows (uploader) che un  Mac OS X (uploader) per caricare i file sospetti presenti su entrambi i Sistemi Operativi. 

3.6) Utilizzando siti web che analizzano i file malevoli sfruttando il meccanismo della macchina virtuale ed effetuando un report sulla pericolosità del file. Alcuni servizi gratuiti sono: DeepVizThreatExpert Anubis che può analizzare anche i file Android apk.

4) Utilizzando il tool gratuito PREVX è possibile individuare sia rootkit sia quel genere di E-virus insidioso che si installa per esempio nel Master Boot Record del disco fisso. Nella versione gratuita rileva ed elenca tutti gli E-virus presenti nel sistema ma non li elimina. Tuttavia può essere utile per individuare il nome dell'E-virus presente nel sistema o l'epidemia in atto.


5) Utilizzando il servizio gratuito di OpenDNS per il rilevamento del malware. E' un servizio totalmente automatico e quando rileva un'attività sospetta sul pannello di controllo di OpenDNS appare la scritta Malware/Botnet Activity Detected.

6) Utilizzando il software gratuito "Bitdefender 60-Second Virus Scanner" che appunto in 60 secondi effettua una scansione del PC per controllare se ci sono virus in memoria o nelle aree "sensibili" del Sistema Operativo. Si avvale di tecnologia Cloud quindi è necessario un collegamento a Internet.


B) Se NON è possibile avviare il sistema.
In questo caso si possono utilizzare alcuni tool descritti nel seguente approfondimento;